FDA Approved

Le nuove specie di patogeni, responsabili di infezioni più gravi e caratterizzate da una maggiore resistenza agli antibiotici, rappresentano un serio problema per la sanità pubblica globale. Per contrastare questi microrganismi è indispensabile unire le forze su più fronti. I microbiologi hanno un ruolo fondamentale nel consegnare rapidamente i risultati diagnostici ai medici affinché possano avviare tempestivamente la terapia adeguata e migliorare il monitoraggio dei pazienti. A sua volta, bioMérieux, offre ai laboratori di microbiologia tutti gli strumenti diagnostici necessari per rispondere a queste nuove sfide.

La Candida auris è uno di questi patogeni emergenti . Descritta per la prima volta 8 anni fa in Giappone, la C. auris si è diffusa rapidamente in tutto il mondo. Questo lievito patogeno multi-resistente ai farmaci è spesso responsabile di un’ampia varietà di infezioni invasive che interessano, ad esempio, ferite, sangue e vie urinarie. Particolarmente a rischio sono i pazienti sottoposti di recente ad un intervento chirurgico, a cui è stato inserito un catetere venoso centrale, che sono ricoverati da molto tempo o affetti da diabete. Il rischio di epidemie di infezioni correlate all’assistenza è alto in quanto questo microrganismo si diffonde facilmente e si caratterizza per una trasmissione clonale inter- e intraospedaliera.

Affrontiamo infezioni da Candida auris [in tutto il mondo] difficili da trattare e da tenere sotto controllo,” ha affermato il Dott. Alexandre Alanio, Micologo MD Ph.D. del Saint Louis Hospital di Parigi, in una recente intervista rilasciata al ECCMID 2017 di Vienna.“ Alcuni ceppi [di Candida auris] sono resistenti a molti antimicotici – alcuni addirittura a ben tre. Un problema senza precedenti con le altre specie di Candida.”

Per evitare di intraprendere un trattamento non adeguato e di diffondere l’infezione, è importante indagare più approfonditamente in caso di dubbi sulla specie di Candida. “Bisogna essere curiosi quando ci si imbatte in una specie di Candida che non si è in grado di identificare”  ha aggiunto il Dott. Alanio.

La Candida auris passa spesso inosservata nei comuni laboratori di microbiologia poiché i sistemi di identificazione disponibili in commercio tendono a confonderla nella maggior parte dei casi con la C. haemulonii1. Emerge, pertanto, la necessità di metodi di laboratorio specifici per un’accurata identificazione della C. auris.

Per rispondere a questa urgente necessità di identificazione, bioMérieux dispone di due sistemi caratterizzati da algoritmi di identificazione per la C. aurisVITEK® MS RUO (aggiornamento del software per Sacchromycetales necessario) e il software più recente VITEK® 2 (versione 9.01 – contattare il rappresentante locale per verificare la disponibilità). Il prossimo aggiornamento knowledge base per il software VITEK® MS IVD (v3.2) includerà anche queste specie.

Non perderti l’intervista di bioMérieux al Dott. Alanio per saperne di più sulla C. auris:


[1] . Kathuria et. al. “Multidrug-Resistant Candida auris Misidentified as Candida haemulonii: Characterization by Matrix-Assisted Laser Desorption Ionization–Time of Flight Mass Spectrometry and DNA Sequencing and Its Antifungal Susceptibility Profile Variability by Vitek 2, CLSI Broth Microdilution, and Etest Method.” Clin. Microbiol. June 2015 vol. 53 no. 6 1823-1830